martedì 25 Gennaio 2022

traduzione automatica

martedì 25 Gennaio 2022

traduzione automatica

    More

      Empoli, la città del vetro

      Empoli, importante città toscana situata a pochi chilometri da Firenze è conosciuta per la produzione del vetro, un’attività molto antica, che si è sviluppata pari passo con quella vinicola.

      Per mantenere viva questa importante tradizione italiana, ad Empoli nel luglio del 2020 è stato inaugurato il MuVE, il museo del vetro.

      Nel territorio toscano la produzione del vetro, era già attiva nel XV secolo, ed ha avuto un notevole impulso nella seconda metà del Settecento, quando Domenico Lorenzo Levantini iniziò a produrre maiolica e vetro.
      Le vetrerie con le loro ciminiere, i rumori delle fornaci hanno impiegato migliaia di vetrai specializzati nel realizzare i famosi fiaschi e damigiane tipici prodotti della città di Empoli.

      A partire dagli anni ’80 del secolo scorso le vetrerie storiche si sono trasferite fuori dal centro cittadino e parecchie di esse hanno chiuso la propria produzione.

      A questo punto la città per conservare e far conoscere al mondo la memoria di una grande tradizione, nel 1996 ha creato il Centro di Documentazione del Vetro.

      Nel 1997 è stata allestita nelle sale del Convento degli Agostiniani, la mostra \”Il vetro si racconta\” che grazie ai numerosi oggetti provenienti da collezioni private, viene esposto anche un banco da lavoro, a testimoniare la volontà di ricordare e valorizzare, sia i prodotti, che la cultura del lavoro prezioso dei maestri vetrai toscani.

      Negli anni, grazie alle numerose donazioni di oggetti in vetro da parte di cittadini e collezionisti privati, prime fra tutte quelle di Fortunato Morelli e di Giovanni e Rosetta Gambacciani, si è andato costituendo e arricchendo il nucleo di materiali che dal 2010 trovano giusta collocazione nelle sale del MuVE, il Museo del Vetro.

      Il Museo del vetro di Empoli è allestito nei suggestivi spazi ricavati all’interno del Magazzino del Sale, uno degli edifici più antichi della città, la cui costruzione risale al 1365.

      Il percorso espositivo del MuVE è incentrato sull’industria del vetro che ha segnato fortemente l’identità della città di Empoli.

      Fonte: empolimusei.it

      Contatta l'autore per ulteriori informazioni










         Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



        spot_imgspot_img

        Articoli correlati

        Ultimi articoli