traduzione automatica

lunedì 5 Dicembre 2022

traduzione automatica

La Commissione Internazionale del Vetro (ICG), la Community of Glass Associations (CGA) e ICOM-Glass stanno promuovendo il 2022 come Anno Internazionale del Vetro delle Nazioni Unite per sottolineare i suoi ruoli scientifici, economici e culturali e celebrare diversi anniversari. Il vetro è alla base di molte vitali tecnologie, facilita la sostenibilità, un approccio ecocompatibile e arricchisce le nostre vite, eppure spesso passa inosservato.

Questo entusiasmante viaggio è iniziato nel 2018. Il sostegno internazionale è arrivato da 1650 Università e centri di ricerca, società e associazioni, musei, artisti, educatori, produttori e aziende in 81 paesi nei 5 continenti. La risoluzione formale è stata concordata all’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 18 maggio 2021.

Abbiamo appena iniziato l’attività di diffusione e coordinamento di migliaia di attività in tutto il pianeta: congressi e seminari, fiere industriali e scuole del vetro coesisteranno con mostre d’arte, libri, social media, riviste scientifiche, tecniche e di interesse generale. La pianificazione dell’evento si baserà sugli input di base e su una rete di volontari; la delega sarà indispensabile.

Se non hai registrato il tuo interesse all’iniziativa, fallo su www.iyog2022.org, la tua partecipazione è molto importante!

La RO 18: il comitato italiano di IYOG2022

Per ogni paese sostenitore è stato creata una organizzazioni nazionali chiamata RO (Regional organization). Lo scopo è quello di concentrarsi sulla pubblicità locale, condividendo le migliori pratiche e creando un ambiente favorevole. La RO è il luogo in cui le idee vengono generate, sviluppate e condivise con altri paesi.

Il comitato italiano è chiamato RO 18 ed è composto dai seguenti membri.

Chi fa parte del Gruppo di lavoro italiano per l’IYOG2022 Regional Organization #16

  • Gabriele Peron Stevanato Group (coordinatore)
  • Teresa Medici ICOM Glass International Committee for Museums and Collections of Glass
  • Marina Uboldi Comitato nazionale italiano AIHV
  • Vincenzo Sglavo Università Trento
  • Fabrizio Cattaneo Vitrum
  • Umberto De Lorenzo Vitrum

Gabriele Peron, Stevanato Group

Laureato in Sociologia delle Comunicazioni di Massa e membro del Gruppo di Ricerca sulla Comunicazione di Massa dell'Università di Padova, visiting professor alla Media Unit Glasgow. Attivo nel campo dei servizi di marketing da 20 anni, con esperienza in applicazioni web e tecnologie interattive avanzate per aziende farmaceutiche. Dopo aver ricoperto per diversi anni il ruolo di Marketing & Communication Manager, responsabile del coordinamento e dell'esecuzione di tutte le attività di marketing, è attualmente Senior Marketing Advisor presso Stevanato Group. Membro del Comitato Esecutivo di PDA Italy Chapter (Treasury) e membro degli Steering Committees di ICG (International Commission on Glass).

Teresa Medici, ICOM Glass

Laureata in Lettere Classiche, specializzata in Archeologia Classica e Dottore di Ricerca in Archeologia. Dal 1994 lavora alla Direzione Generale Cultura di Regione Lombardia, dove si occupa delle politiche regionali di sostegno e riconoscimento dei musei. Membro dell’unità di ricerca VICARTE, FCT-NOVA, è autore di numerose pubblicazioni sul vetro archeologico, in particolare nella Penisola Iberica. È Chair di ICOM Glass (2019-2022) e membro del Consiglio direttivo del Comitato Italiano dell’AIHV. È interessata soprattutto allo studio di provenienza del vetro medievale e della prima età moderna in Portogallo e alla valorizzazione del vetro come patrimonio culturale.

Marina Uboldi, AIHV

Archeologa, laureata e specializzata presso l’Università Cattolica di Milano, ha conseguito un PhD su “Il vetro a Milano in età romana (I sec. a.C. – V sec. d.C.): forme, produzioni, circolazione”. Ha ricoperto per diversi anni il ruolo di Conservatore del Museo Civico Archeologico di Como. Membro dal 2005 del consiglio direttivo del Comitato Nazionale Italiano AIHV, dal 2020 ne è diventata Presidente. Ha al suo attivo numerosi studi e pubblicazioni su materiali e scavi archeologici, ma il suo interesse è rivolto principalmente al vetro antico, in tutti i suoi aspetti, da quello storico-artistico a quello tecnologico.

Vincenzo M. Sglavo, University of Trento

Laureato in Ingegneria dei Materiali, Vincenzo M. Sglavo è professore di Scienza e Tecnologia dei Materiali presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Trento dove tiene i corsi di Materiali per l’Ingegneria, Ceramics Science and Engineering e Glass Engineering. E’ stato in precedenza post-doc e Adjunct professor presso la Pennsylvania State University (USA). Autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche e 12 brevetti, il Prof. Sglavo è membro dell'American Ceramic Society, della Society of Glass Technology, dell'International Institute for the Science of Sintering e dell’Ordine degli Ingegneri. È Associated Editor del Journal of the American Ceramic Society e dell'International Journal of Ceramic Engineering and Science. I suoi interessi di ricerca includono i fenomeni di frattura nel vetro e nei ceramici, la tempra chimica del vetro, la sinterizzazione assistita da campo elettrico e i materiali per celle a combustibile ad ossidi solidi.

Fabrizio Cattaneo, VITRUM e GIMAV

Laureato in Economia e Commercio presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, da oltre vent’anni ricopre ruoli dirigenziali nella rappresentanza dell’industria italiana dei beni strumentali, dove è stato Responsabile Relazioni Interne UCIMU (macchine utensili), Direttore UCIMA (macchine per l’imballaggio e il confezionamento), Segretario ASSIOT (trasmissioni meccaniche) e Direttore FEDERTEC (Sistemi di Trasmissione Movimento e Potenza). Dal 2020 è Direttore GIMAV, Associazione Italiana dei fornitori macchine, impianti, accessori e prodotti speciali per la lavorazione del vetro e Procuratore Speciale e Direttore VITRUM, il Salone Internazionale Specializzato delle macchine, attrezzature impianti e prodotti per l’industria del Vetro. Tra le altre esperienze professionali: fondatore e amministratore di società di consulenza, amministratore di società di servizi pubbliche e private, consulente di organizzazioni fieristiche e valutatore per la Direzione Ricerca e Innovazione della Commissione Europea.

Umberto De Lorenzo, VITRUM e GIMAV

Laureato in Relazioni Internazionali presso l’Università degli Studi di Bologna e attualmente iscritto al MIB Executive dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, dal 2018 lavora come Referente per i rapporti con le Aziende associate e del Centro Studi, oltre ad occuparsi di internal accounting e dei rapporti con gli Organi Sociali per GIMAV, Associazione Italiana dei fornitori macchine, impianti, accessori e prodotti speciali per la lavorazione del vetro, e VITRUM, il Salone Internazionale Specializzato delle macchine, attrezzature impianti e prodotti per l’industria del Vetro. E’ inoltre il Referente per la Segreteria della Community of Glass Associations (COGA), il network internazionale delle Associazioni che rappresentano il vetro a livello artistico, culturale, industriale e storico. Tra le esperienze accademiche e professionali rilevanti: Erasmus+ Exchange Student presso la University of Agder (Kristiansand, Norvegia) e presso la Koç University (Istanbul, Turchia); Research and Analyst Intern presso NAMA Strategic and Intelligence Solutions (Amman, Giordania); vincitore del bando “CONFINDUSTRIA per i Giovani” ed inserimento nel mondo della rappresentanza industriale.

In ogni Paese ci sono dei gruppi di lavoro tematici che si occupano della promozione dell’anno del vetro in un’area specifica, sei interessato? Contattaci!

Eventi in italia

2. History/Archaeology

workshop

Il Valdarno, il vetro, le sue fabbriche. Tra memoria e futuro
Conferenza stampa e incontro pubblico per presentare e costruire con gli abitanti, le industrie, i commercianti del territorio, il programma di iniziative che animeranno, fino a settembre, il territorio di San Giovanni Valdarno (Arezzo) in occasione dell’anno internazionale del vetro. Un intenso programma di convegni, mostre e itinerari nel territorio e nelle sue fabbriche che si chiuderà con l’apertura della mostra “Per un museo del territorio. Il vetro in Valdarno. Storia, memoria, futuro”.

A pochi mesi dall’acquisizione da parte dello Stato dell’intera collezione, per finalità di tutela e valorizzazione, una selezione di quarantacinque oggetti provenienti dalla Collezione Strada di Scaldasole viene per la prima volta esposta al pubblico nelle sale del Museo Archeologico Nazionale della Lomellina a Vigevano. La collezione, formata da Antonio Strada (1904-1968), raccoglie più di 260 reperti appartenenti ad un arco cronologico che si estende per oltre 18 secoli, dalla preistoria all’età longobarda. Il fulcro sono i manufatti in vetro di età romana, tra cui spicca la rarissima coppa firmata da Aristeas, databile al secondo quarto del I secolo d. C., un vero e proprio unicum per qualità e stato di conservazione.

3. Museum&exhibition

MILANOVETRO -35 - III edizione | Mostra delle opere finaliste del concorso Internazionale di vetro artistico e di design

I Musei del Castello Sforzesco di Milano in collaborazione con il collezionista Sandro Pezzoli, da sempre promotore di iniziative legate al vetro, organizzano dal 2018 il Concorso Internazionale di Vetro Artistico e di Design “MilanoVetro -35”, rivolto a giovani artisti che non abbiano compiuto 35 anni di età.
Il concorso, che ha cadenza biennale, vuole valorizzare l’uso innovativo del materiale vetro sia in ambito artistico che nel design contemporaneo e la scelta della città di Milano e del Castello Sforzesco intende ribadire la continuità storica e la centralità del capoluogo milanese nella creazione ed esposizione delle opere in vetro.
Fra le opere presentate al concorso in questa terza edizione sono stati selezionati 31 lavori finalisti, che saranno esposti dal 9 marzo al 19 giugno 2022 nella prestigiosa Sala della Balla del Castello Sforzesco, in dialogo con la collezione di vetri contemporanei allestita nell’adiacente Sala Castellana.
La cerimonia di premiazione si svolgerà in Sala della Balla mercoledì 9 marzo alle ore 18.30. L’opera vincitrice entrerà a far parte delle Collezioni del Castello Sforzesco.

Mostra Vetro. Gioielli italiani tra ‘800 e ‘900 a cura di Bianca Cappello e Augusto Panini

Il vetro, caleidoscopico e multiforme, è da sempre apprezzato perché capace di assumere sembianze e colori della natura e anche di spingersi oltre, trasformandosi in un qualcosa di tendenzialmente nuovo, frutto dell’ingegno e della capacità creativa dell’essere umano. Tra Ottocento e Novecento, a seguito del processo di industrializzazione, il vetro ha diversificato la sua identità: da una parte un prodotto di finissimo e altissimo artigianato oggetto di sperimentazione tecnica e artistica per gioielli di lusso e ricercati; dall’altra un articolo industriale per il grande pubblico usato in gioielli a basso costo.
Attraverso una minuziosa ricerca e un’accurata selezione di oltre 300 pezzi tra gioielli d’autore e documenti d’epoca, l’evento rivela l’affascinante evoluzione dello stile, del costume e della società italiana negli ultimi due secoli.
In mostra circa 300 gioielli, oggetti, disegni, foto e documenti, tutti pezzi rari, unici e inediti, provenienti da prestigiose collezioni private e dagli archivi del Museo del Bijou di Casalmaggiore. Sarà possibile ammirare lunghi e colorati sautoir di inizio secolo, bracciali in stile Decò di murrine millefiori, gioielli in micro mosaico romano realizzati per il Grand Tour, grandi collier multifilo e collarette realizzate con minuscole conterie da abbinare agli abiti da cocktail sartoriali degli anni Sessanta. Sarà possibile lasciarsi affascinare dai numerosi orecchini a bouquet degli anni Cinquanta, dai bijoux dei figli dei fiori ispirati ai nativi americani, dai grandi cristalli degli anni Ottanta, e anche dalle creazioni più sperimentali dei grandi designer e artisti di fine Millennio.

Un occhio di riguardo è rivolto anche alla sostenibilità ambientale grazie all’allestimento progettato ad hoc con vetro di recupero dalla designer iraniana Sogand Nobahar.

Catalogo
Bianca Cappello, Augusto Panini, Gioielli di Vetro dalla Preistoria al III Millennio, Antiga edizioni, 2021, 300 pagine, testo in italiano con oltre 300 immagini a colori.

  • Museo del Bijou – Casalmaggiore (CR)
    Via Porzio 9, 26041 Casalmaggiore (CR)
  • Dal 23 aprile 2022 al 9 ottobre 2022
  • Ingresso con biglietto del Museo
  • https://www.museodelbijou.it/it/

Mostra ROSANNA TOSO. DONNA. VETRO. DESIGN.

In collaborazione con Collezione Fratelli Toso , si inaugura il 21 aprile, presso il Palazzo del Broletto a Pavia , la mostra ROSANNA TOSO – Donna Vetro Design : un percorso di 40 opere in vetro, selezionate tra le opere più rappresentative di Rosanna Toso, a vent’anni dalla scomparsa, una donna indipendente, artista e designer di talento. Una donna che non ha mai accettato nessun compromesso e che ha trovato spazio con successo in un mondo che era, forse è ancora, così fortemente maschile.
La mostra è completata da numerosi contenuti resi disponibili grazie alla realtà aumentata: anche le opere che provengono dal passato possono parlare di moderno, possono essere raccontate in modo diverso e contemporaneo. Un ponte tra passato, presente e futuro.


In collaboration with Collezione Fratelli Toso, we are glad to open on April 21, at Palazzo del Broletto in Pavia, the exhibition ROSANNA TOSO – Donna Vetro Design: a path of 40 works in glass, selected among the most representative works of Rosanna Toso. An independent woman, a talented artist and designer. A woman who has never accepted any compromise and who found her space successfully in a world that was, perhaps still is, so strongly masculine.
The exhibition will be complemented by numerous contents made available thanks to augmented reality: even the works that come from the past can speak modern, can be narrated in a different and contemporary way. A bridge between past, present and future.

  • Pavia, Palazzo del Broletto, Sala B, Via Paratici 21
  • Dal 21 aprile 2022 al 6 dicembre 2022
  • https://www.ilmondodelvetro.com/

La mostra, un omaggio corale all’opera lirica, ideata in occasione dell’Anno Internazionale del Vetro 2022, inizia il suo percorso a Venezia presso la Casa di Carlo Goldoni, per proseguire poi a Milano, Napoli, Madrid-Alcorcon e Segovia. L’esposizione intende mettere in rilievo l’appartenenza all’italianità comune ad entrambe le arti, vetro e opera lirica, rendendo omaggio da un lato a Venezia, patria del vetro soffiato ma anche del teatro d’opera che qui prese vita nel 1637, e dall’altro a Milano, dove ha sede la Scala, il più prestigioso teatro lirico. Se Venezia resta a tutt’oggi il polo di riferimento per la produzione artistica del vetro, anche contemporaneo, come ben documenta il Museo del Vetro di Murano, anche Milano offre prestigiose risorse artistiche contemporanee nel campo del vetro, in particolare nelle collezioni del Castello Sforzesco, in cui trovano spazio opere di numerosi artisti, fra cui Joan Crous, Silvia Levenson, Aristide Najean, Laura Panno, Lucio Perna, Matteo Seguso, Camillo Triulzi, Violetta Uboldi, tutti presenti in mostra. L’esposizione sarà corredata da un volume (Marsilio Editori Venezia) che ospiterà racconti degli artisti e contributi storico-critici, frutto di riflessioni di musicologi, scenografi, registi, archeologi, storici dell’arte, storici del design, ispirati dal tema della mostra stessa. La mostra, ospitata dalla Fondazione MUVE, è promossa dal Comitato Vetri di Laguna ed è curata da Sandro Pezzoli.

  • Casa di Carlo Goldoni, San Polo 2794, 30125 Venezia
  • Dal 1 luglio 2022 al 27 novembre 2022
  • www.casagoldoni.visitmuve.it
  • www.comitatovetridilaguna.org

Per celebrare l’importante donazione della preziosa collezione Cappagli Serretti (117 vetri), i Musei Civici d’Arte Antica di Bologna, in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia, in particolare con il Museo del Vetro di Murano, organizzano una mostra curata da Mark Gregory D’Apuzzo, Massimo Medica e Mauro Stocco. L’esposizione, presso il Museo Civico Medievale, è l’occasione per ammirare l’intera raccolta da poco acquista (2020), che va ad incrementare il già cospicuo patrimonio museale di vetri.

La mostra, un omaggio corale all’opera lirica, ideata in occasione dell’Anno Internazionale del Vetro 2022, inizia il suo percorso a Venezia presso la Casa di Carlo Goldoni, per proseguire poi a Milano, Napoli, Madrid-Alcorcon e Segovia.
L’esposizione intende mettere in rilievo l’appartenenza all’italianità comune ad entrambe le arti, vetro e opera lirica, rendendo omaggio da un lato a Venezia, patria del vetro soffiato ma anche del teatro d’opera che qui prese vita nel 1637, e dall’altro a Milano, dove ha sede la Scala, il più prestigioso teatro lirico.
Se Venezia resta a tutt’oggi il polo di riferimento per la produzione artistica del vetro, anche contemporaneo, come ben documenta il Museo del Vetro di Murano, anche Milano offre prestigiose risorse artistiche contemporanee nel campo del vetro, in particolare nelle collezioni del Castello Sforzesco, in cui trovano spazio opere di numerosi artisti, fra cui
Joan Crous, Silvia Levenson, Aristide Najean, Laura Panno, Lucio Perna, Matteo Seguso, Camillo Triulzi, Violetta Uboldi, tutti presenti in mostra.
L’esposizione sarà corredata da un volume (Marsilio Editori Venezia) che ospiterà racconti degli artisti e contributi storico-critici, frutto di riflessioni di musicologi, scenografi, registi, archeologi, storici dell’arte, storici del design, ispirati dal tema della mostra stessa.
La mostra, ospitata dalla Fondazione MUVE, è promossa dal Comitato Vetri di Laguna ed è curata da Sandro Pezzoli.

  • Casa di Carlo Goldoni, San Polo 2794, 30125 Venezia
  • Dal 1 luglio 2022 al 27 novembre 2022
  • www.casagoldoni.visitmuve.it
  • www.comitatovetridilaguna.org

Il vetro di Piegaro rappresenta una tradizione millenaria e il Festival del Vetro vuole celebrarlo attraverso numerose attività ed eventi, tutti collegati dal file rouge della creatività.
Vi aspetta un fine settimana ricco di eventi dedicati alla millenaria tradizione della lavorazione di questo materiale.

Tre giorni dedicati all’arte e al design del vetro, alla letteratura, al teatro, alla musica e alle tipicità enogastronomiche.
Un ricco programma di attività prevederà seminari, corsi, laboratori per bambini e workshop sulle diverse tecniche di lavorazione del vetro alla presenza dei più importanti mastri vetrai italiani e stranieri.

Eventi e manifestazioni si avvicenderanno, non solo all’interno del Museo, ma tutto il borgo si animerà grazie alla presenza di artisti di strada, spettacoli per bambini, concerti, escursioni, visite guidate, mostra mercato dell’artigianato in vetro.

  • Via G.Garibaldi, 20 Piegaro PG 06066
  • Dal 1 luglio 2022 al 27 novembre 2022
  • www.museodelvetro.it
  • museodelvetro@comune.piegaro.pg.it

“Meraviglie del vetro antico a Milano” - Ciclo di conferenze

“Meraviglie del vetro antico a Milano” è un ciclo di conferenze tenute da esperti afferenti a vari settori, nelle date dell’8-15-29 novembre (ore 17.30) presso la Sala conferenze del Museo Archeologico di Milano, via Nirone 7. Dall’archeologia ai gioielli, dall’iconografia al restauro, il pubblico sarà accompagnato alla scoperta delle abitudini quotidiane e funerarie nella Milano dei primi secoli d.C., delle tecniche di realizzazione dei vetri antichi, dei significati simbolici e di alcune iconografie delle gemme in vetro.

FORTUNA VITREA

Evento organizzato da Centro Studi per il Patrimonio Culturale a cura di Veronica Ciffa e Maria Beatrice Ferrarotti Fortuna Vitrea nasce dalla volontà del Centro Studi per il Patrimonio Culturale di creare un network di artigiani e professionisti del settore culturale, finalizzato alla tutela e alla valorizzazione della storia millenaria dell’arte del vetro di Murano. Arman Avetikyan, stilista di Froy, marchio di maglieria sperimentale e progetto creativo, presenterà una rivisitazione dell’arte vetraria muranese realizzando capi sartoriali che uniscono le potenzialità espressive del filato e del vetro artistico. Un dialogo tra la creatività dello stilista e le abilità tecniche del mastro vetraio Matteo Tagliapietra e di Riccardo Todesco. L’allestimento racconterà il fil rouge di questa collaborazione attraverso una selezione di oggetti in vetro e disegni preparatori del designer Maurizio Toso Borella. DATE DELL’EVENTO Da domenica 18 Settembre a domenica 25 Settembre NOTE SULL’EVENTO 10.00-13.00/13.30-17.00

  • Vetreria Artistica Gino Mazzuccato Srl, F.ta Manin 1, 30141 Murano (VE)
  • Da domenica 18 Settembre a domenica 25 Settembre 
  • 10.00-13.00/13.30-17.00
  • centrostudipatrimonioculturale.com
  • centrostudipatrimonioculturale@gmail.com

EXHIBITION: Editi-Inediti: disegnare 'in vetro'

On the occasion of the International Year Of Glass and of the first edition of ‘The Italian Glass Weeks’ (Milan, 10-18 September, and Venice, 17-25 September) the Glass Study Centre of the Fondazione Giorgio Cini joins the already ongoing rich cultural program, once again underlining the importance of preserving both historical and digital archives. In this perspective, the Archive reopens its doors for guided tours enriched by ‘’video-pills’’ available on the social networks (‘Glass Pills’) of the Fondazione Cini and of LE STANZE DEL VETRO and also organizes the exhibition Editi-Inediti: disegnare ‘in vetro’. The main focus of the exhibit project, set up in the spaces of the ‘Manica Lunga’ library within the Institute of Art History, are the drawings and projects by Cristiano Bianchin, Silvano Rubino and Giorgio Vigna, three internationally renowned contemporary artists who have chosen to entrust their archives to the Glass Study Centre.

  • Fondazione Giorgio Cini, Island of San Giorgio Maggiore, Venice
  • Dal 19 settembre 2022 al 23 dicembre 2022
  • www.cini.it
  • centrostudivetro@cini.it

XII Edizione di Natale sotto vetro. Mostra La Fratelli Toso: i vetri storici dal 1930 al 1980

L’esposizione “La Fratelli Toso: i vetri storici dal 1930 al 1980”, offre al pubblico un percorso storico-artistico in grado di delineare l’evoluzione del gusto e della moda del design del vetro italiano di quegli anni, in un bilanciato equilibrio tra la tradizione veneziana e la sperimentazione più innovativa propria della famiglia, caratterizzata da accostamenti cromatici e insoliti disegni in grado di esaltare le forme. Le opere esposte saranno accompagnate da disegni e bozzetti provenienti dall’Archivio Storico della vetreria, dove si conservano documenti, fotografie e cataloghi relativi alla vita dell’Azienda sin dal secondo Ottocento.

  • Museo dell’Arte Vetraria Altarese,  Piazza del Consolato, 4
    17041 Altare (Sv) Tel. 019.584.734 – Fax. 019.589.93.84
  • Dal 18 dicembre 2021 al 27 febbraio 2022
  • Ingresso a pagamento
  • www.museodelvetro.org/?page_id=506

Mostra: Pitture sotto vetro realizzate da Dady Orsi (1917-2003)

La mostra presenta una selezione di pitture sotto vetro realizzate da Dady Orsi (1917-2003) nel periodo della sua maturità creativa tra gli anni Sessanta e Ottanta del Novecento. Il percorso espositivo si focalizza su uno dei soggetti prediletti nella pittura di Dady Orsi – Le stanze, vere e proprie wunderkammer, in cui il mondo reale dell’artista – la sua casa, i suoi oggetti – e quello visionario, trasfigurato dalla sua creatività, si traducono in immagini intriganti e coinvolgenti. Si tratta di lastre a volte di dimensioni abbastanza ridotte, altre, invece, di dimensioni più significative, dipinte con colori acrilici con una particolare tecnica che prevede di dipingere al contrario.

  • Via Serra Gropallo, 4, 16167 Genova Nervi (GE), Italia
  • Dal 25 novembre 2022 al 26 marzo 2023
  • biglietteriawolfsoniana@comune.genova.it
  • www.palazzoducale.genova.it e www.wolfsoniana.it

Visite guidate tematiche

In occasione delle GEP – Giornate Europee del Patrimonio, sabato 24 settembre, il Museo Archeologico Nazionale della Valle Camonica a Cividate Camuno ha organizzato una serata di visite guidate dedicate al vetro.
Il 2022 è per l’ONU l’anno internazionale del vetro, materiale che ha nella nostra società un ruolo di primo piano dal punto di vista tecnologico, scientifico, economico, ambientale, storico e artistico.
Nel corso delle visite guidate tematiche (a cura di Elisa Grassi, curatrice del Museo) i visitatori saranno accompagnati alla scoperta della varietà di manufatti in vetro esposti in museo, approfondendo al contempo i quasi 5.000 anni di storia, le caratteristiche tecnologiche, l’eccezionale sviluppo che ebbe in età romana e la straordinaria versatilità e modernità di un materiale riutilizzabile e riciclabile all’infinito.

  • Piazzale Giacomini, 2, Cividate Camuno (BS)
  • 24 settembre 2022 
  • drm-lom.mucividate@cultura.gov.it
  • https://museilombardia.cultura.gov.it/

4. Conferences (Scientific, Technical, History, Art)

Webinar

Heaven is a Place on Earth: the significance of glass from the material to the imaginary is a cycle of webinars aimed to deepen the current knowledge on the above topics through a strongly trans-disciplinary approach: from the study of the materiality of the object to the understanding of its intellectual elaboration and symbolic values.

The webinars will be aimed at deepening the knowledge about the meanings of the glass window in time, space and history of the imagination. The main scope is to discuss and evaluate the state of knowledge on the subject through contributions from different disciplinary fields, to outline a synergistic methodological approach to fill the main gaps highlighted.

  • ZOOM
  • Dal 20 aprile 2022
  • https://beniculturali.unibo.it/it/eventi/heaven-is-a-place-on-earth-the-significance-of-glass-from-the-material-to-the-imaginary-1

Incontro fra ricercatori italiani che di occupano di vetro

  • Italy – Venezia – Murano
  • Dal 20 maggio 2022 al 20 maggio 2022

Organizzate in collaborazione con Università degli Studi di Genova, Cattedra di Archeologia Cristiana e Medievale. Verrà pubblicato a breve l’invito a presentare proposte di intervento da parte degli studiosi interessati.

  • Italy – Genova, Università degli Studi e Palazzo Ducale
  • Dal 28 maggio 2022 al 29 maggio 2022
  • www.storiadelvetro.it

Convegno

Con la Venice Glass Week, di cui la Fondazione Musei Civici è uno dei fondatori, si prevede il prosieguo del progetto “Perle 2.0” che si concretizzerà nel coinvolgimento dei principali referenti nazionali e internazionali dei più importanti musei dove sono conservati significativi e prestigiosi esemplari di perle. In questo modo si auspica una condivisione di informazioni e conoscenze legate a questi preziosi oggetti in vetro. Sempre nel corso della Venice Glass Week verrà organizzata una giornata di studi dedicata al tema “What’s the future of glass?” affinché si possano delineare nuove prospettive, sia creative che produttive, per il vetro.

Con il “Comitato Vetri di laguna”, presieduto da Margherita Tirelli, di cui la Fondazione Musei Civici fa parte attivamente, si intende affrontare il tema del vetro archeologico, medievale e rinascimentale, rinvenuto a seguito di storici scavi in laguna cercando altresì di focalizzare quali effettive modalità si potranno attuare per un censimento ed una puntuale catalogazione della smisurata collezione di questi reperti ad oggi conservati presso il Lazzaretto Nuovo. Quindi l’azione prevista, che intende coinvolgere la Soprintendenza competente e di riferimento, sarà un incontro dedicato al vetro in quanto patrimonio archeologico lagunare e al suo studio che porterà sicuramente a chiarire le fasi di produzione, la provenienza delle materie prime e la circolazione delle informazioni tecnico – esecutive. L’obiettivo della Giornata di Studio sarà pertanto quello di fare il punto dell’attuale stato dell’arte, presentando per la prima volta unitariamente e mettendo a confronto reperti vitrei in parte già noti ed in parte inediti, al fine di creare i presupposti per iniziare ad affrontare lo studio sistematico dell’intero complesso archeologico veneziano.

Conference organised by PDA Italy on Glass for Pharmaceuticas: sustainability challenge latest innovation

Glass is the material of choice for injectables products in Pharmaceuticals, and Covid emergengy clearly demontrate the importance of glass containers even for the most demnading drugs. This conference wants to investigate the challenge of combining safety, efficency and innovation with sustainable issue. Best practices and case histories will be illustrated. The conference will include guide live tours in Stevanato Group facility and in Stazione Sperimentale del Vetro labs.

  • Murano – Venezia
  • Dal 30 giugno 2022 al 1 luglio 2022
  • www.pda-it.org
  • Posti ridotti disponibili a causa delle restrizioni Covid

Conference

ATIV, Italian Association of Glass Technologists organizes every year one General Congress and some schools on particular aspects of Glass technology. Next year it will be the 34th edition. In occasion of the IYOG we wish to have a wider attendance including not only Technicians, but also Scientists and Experts on Art and History so that they can exchange experiences and skills for a better comprehension of the Glass as an Old and Ever-Young Material. The Conference language is English. The Venue is Parma, a beautiful small town located in Northern Italy, rich in History, Art and Music and well known for its food. In 2015 it has been designated Unesco Creative City of Gastronomy.

Dialogo sul Gioiello Contemporaneo in Vetro

Dialogo sul Gioiello Contemporaneo in Vetro è un talk di confronto sull’attuale scenario del vetro nel gioiello con la partecipazione ed il dialogo di artisti, designer e aziende di chiara fama internazionale come Barbara Paganin, Federica Sala, Muriel Balensi, Susanna Sent e Stefano Poletti. Moderatore e curatore dell’evento Bianca Cappello, storica e critica del gioiello.
All’evento parteciperanno:
Riccardo Caldura, Direttore Accademia di Belle Arti di Venezia (saluto istituzionale)
Barbara Paganin, artista del gioiello
Federica Sala, artista del gioiello
Muriel Balensi, perlera contemporanea
Susanna Sent, stilista co-fondatrice Sorelle Sent
Stefano Poletti, maestro d’arte bijoux de couture e gioiello fantasia
Moderatore e curatore Bianca Cappello, storica e critica del gioiello

  • 23 settembre 2022
  • biancacappello78@gmail.com
  • Accademia di Belle Arti di Venezia
    Fondamenta Zattere Allo Spirito Santo 423 – 30123 Venezia
  • https://theitalianglassweeks.com/eventi/dialogo-sul-gioiello-contemporaneo-in-vetro/
  • https://www.accademiavenezia.it/eventi/dialogo-sul-gioiello-contemporaneo-in-vetro-481.html

5. Education (primary, secondary, tertiary, vocational)

Glass Lectures in Trento

Lectures on glass be renowned scientists and experts

  • Department of Industrial Engineering – University of Trento (ITALY)
  • Dal 3 gennaio 2022 al 31 maggio 2022
  • webmagazine.unitn.it/

14. Glass Science & Research

Redazione del manifesto dedicato al futuro del vetro

La Fondazione Musei Civici, dal 18 al 20 novembre, assieme allo IUAV e all’Università di Ca’ Foscari promuoverà la redazione del manifesto dedicato al futuro del vetro.

15. Others

Festival

The Italian Glass Weeks is the synergy between “The Venice Glass Week” e “Vision Milan Glass Week”, the festival that will take place in Milan and Venice from the 10th to the 25th September 2022 in order to internationally highlight the uniqueness of the Italian glass and to celebrate the UN International Year of Glass in Italy.

Festival della Scienza - Genoa Science Festival - Workshops and special event

The Genoa Science Festival hosts 2 workshops and a special event based on glass for the International Year of Glass:
the first workshop “Dalla sabbia alla Sainte-Chapelle” is for primary and secondary school, focused on science and art of glass from the Etruscan period till today. How they produced glass and how we recicle today in order to reduce the energetic expenses. The workshop is made in partnership between the Univesrity of Genoa, Department of chemistry, the Museo dell’Arte vetraria di Altare, the consortium for glass recicle Co.Re.Ve and the Association Festival della Scienza (Genova).
the second workshop ” Luce e vetro: una storia millenaria” by OPTICA EPS SPIE Student Chapters of Politecnico di Milano, where it will be presented a special technique , femtosecond laser micromachining, that is used to produce a special glass in order to investigate the light.
the third special event “L’arte di plasmare il vetro” is realized by an artist from the Bormioli family that produces glass objects with the borosilicate glass, the common pyrex.

  • Genova, Piazza delle Feste, Porto Antico
  • Dal 20 ottobre 2022 al 1 novembre 2022
  • www.festivalscienza.it
  • emanuele.bargelli@festivalscienza.it

Altare Glass Fest 2022

Altare Glass Fest – #AGF2022! Giunto alla sua decima edizione, il grande evento dedicato alla lavorazione del vetro soffiato amplia i suoi contenuti con un calendario di eventi dal 15 al 31 luglio ed una serie di interessanti appuntamenti dal venerdì alla domenica.