giovedì 19 Maggio 2022

traduzione automatica

giovedì 19 Maggio 2022

traduzione automatica

    More

      Eleganza e versatilità: le vetrate divisorie sono la nuova tendenza in materia di arredo

      Le abitudini e gli stili di vita si trasformano e, con essi e in funzione di essi, evolvono anche gli spazi che ci circondano. Una delle tendenze più diffuse in materia di arredo è l’open space, una soluzione che consente di sfruttare al meglio la luminosità e la metratura degli ambienti. Tale modalità offre molteplici possibilità di design grazie, in particolare, all’utilizzo di vetrate divisorie.

      Pareti in vetro: cosa sono e perché sceglierle

      Le vetrate divisorie per interni si presentano come veri e propri infissi, dalle caratteristiche simili a quelli delle finestre e delle porte-finestra, ad eccezione degli aspetti relativi all’isolamento termico e alla resistenza degli agenti atmosferici.
      Le pareti in vetro servono a delimitare gli spazi, conservando la luminosità e favorendo la visibilità degli stessi. Sono estremamente funzionali e donano personalità alle stanze, sia che si tratti di ambienti domestici che lavorativi, grazie ad un design minimale ed elegante

      Da mono a bilocale

      Le vetrate divisorie sono facili da installare e consentono di ricavare nuovi ambienti, pur nella continuità spaziale, senza ricorrere a lavori di muratura. In un monolocale, per esempio, le pareti in vetro rappresentano la modalità ideale per separare la zona giorno dalla camera da letto, a ragione del ridotto spessore delle vetrate, sfruttando ogni metro quadrato a disposizione.
      Inoltre, la possibilità di personalizzare il grado di trasparenza del vetro permette di attribuire la giusta privacy agli ambienti o persino di creare una cabina armadio all’interno di una stanza. 

      vetrate divisorie camera

      Cucine e soggiorni pratici ed eleganti

      Un principio diametralmente opposto contraddistingue la scelta delle vetrate divisorie tra soggiorno e cucina. Esse consentono di esibire il design della cucina stessa, conservando la praticità di una barriera divisoria tra i due ambienti, utile a limitare il passaggio di odori, fumi e vapori di cottura, ma non quello della luce naturale. 
      In aggiunta, i vetri e il telaio personalizzabili si adattano ad uno stile moderno; funzionale e ricercato nel contempo. La parete trasparente può, inoltre, essere costituita da sezioni che alternano altezze diverse: dal pavimento al soffitto o da un davanzale opaco fino al soffitto.

      vetrate divisorie cucina

      Servizi da spa

      Le vetrate divisorie sono la scelta vincente anche per un bagno luminoso. Installare una vetrata, al posto del tradizionale box, facilita la realizzazione di una doccia walk-in, più grande e con meno manutenzione ordinaria. 
      Per ridurre la trasparenza della parete si può giocare con la tipologia, la texture o il colore del vetro, alternando pannelli in vetro semplici con pannelli opachi o semi-opachi.
      La trasparenza del divisorio lascia fluire la luce naturale e amplia visivamente lo spazio, rendendolo arioso anche se il numero di metri quadri a disposizione è contenuto.

      vetrate divisorie bagno

      Ambienti business

      Le pareti in vetro si rivelano strategiche anche per gli ambienti professionali, esse infatti creano un ambiente adeguatamente illuminato e garantiscono l’isolamento acustico, due dettagli non indifferenti nei contesti lavorativi. Per tale ragione le vetrate divisorie vengono sempre più spesso impiegate negli uffici o negli ambienti pubblici, dove si attribuisce un valore strategico al comfort visivo e acustico e alla compresenza di apertura e privacy.

      vetrate divisorie ufficio

      Come scegliere l’apertura delle ante

      Le vetrate divisorie sono, infine, caratterizzate da diverse tipologia di aperture delle ante. Le più frequenti per gli interni sono:

      • a battente, singolo o multiplo. È il sistema più semplice, adatto però a spazi ampi che consentono la libera rotazione delle ante;
      • scorrevole: è la soluzione salva-spazio per eccellenza, capace di lasciare aperta una sezione della parete vetrata, impacchettando le ante su un lato;
      • scorrevole a libro: permette di risparmiare ancora più spazio delle precedenti poiché le ante possono essere completamente richiuse su un lato dell’infisso, facendo scomparire la parete.

      In sintesi, le pareti in vetro rappresentano la soluzione ottimale per separare gli ambienti domestici e business, senza di fatto dividerli. Ciò contribuisce ad aumentare il senso di profondità degli spazi, ottenendo un risultato di effetto; la perfetta sintesi di versatilità e tendenza.   

      Fonti: zazadesign.it, garofoli.com, design-outfit.it

      Potrebbe interessarti anche: Il vetro conquista le passerelle: la Glass Swipe Bag è l’accessorio cult del 2022
      Rimani aggiornato sulle ultime news dal mondo del vetro, segui Vitrum su LinkedIn!

      Contatta l'autore per ulteriori informazioni










         Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



        spot_imgspot_img

        Articoli correlati

        Ultimi articoli