giovedì 6 Ottobre 2022

traduzione automatica

giovedì 6 Ottobre 2022

traduzione automatica

    More

      Cos’è la vasocottura e come funziona

      La vasocottura è una tecnica culinaria che è sempre esistita e che in questi ultimi tempi è tornata di gran moda. Consente di preparare una cucina sana e di effetto, tanto che anche i grandi chef la stanno rivalutando. Questo metodo di cottura è ispirato alle classiche conserve.

      Vasocottura: come si procede?

      Per cucinare nei vasi si procede proprio come per la marmellata: si mettono tutti gli ingredienti all’interno di un vaso di vetro, si chiude e si cuoce nel microonde a media potenza.

      Si può scegliere di mettere il vaso sui fornelli a bagnomaria, avendo cura di mettere uno strofinaccio tra i barattoli, oppure si può anche usare il forno ventilato da 60° a 150° con dell’acqua.

      La vasocottura può essere fatta anche in lavastoviglie, basterà chiudere i barattoli in sacchetti resistenti al calore. È un modo di sfruttare il calore elevato prodotto dall’elettrodomestico durante la fase di asciugatura ed è quindi decisamente green.

      Perché la vasocottura è salutare?

      Con questo tipo di cottura, non vi è dispersione di sostanze nutritive. Queste restano tutte all’interno del barattolo di vetro, insieme a sapori ed aromi. In questo modo si possono salare meno le pietanze.

      E’ un metodo molto pratico e veloce, poiché consente di preparare in anticipo senza pregiudicare il risultato finale. Infatti, una volta preparato il tutto nel vasetto, lo si può conservare in frigorifero per poi scaldarlo solamente. Bastano 10-15 minuti, mentre a temperatura ambiente in 6 minuti è pronto.

      Se poi si scelgono dei bei vasetti, si possono portare in tavola direttamente, controllando anche le porzioni, che non saranno mai così esagerate!

      Cos’è la vasocottura e come funziona

      Per effettuare la vasocottura è sufficiente avere a disposizione i classici contenitori da marmellata in vetro.
      L’importante è sempre controllare che i tappi e le guarnizioni in gomma siano integri e perfettamente funzionanti. Il rischio è altrimenti che non saranno in grado di mantenere il sottovuoto.

      • Se si desidera si può utilizzare un forno a microonde, in 6 minuti a 700-800 W cuocerà la vostra pietanza in vaso. Ricordatevi solo di inserire nel microonde i vasetti con tappo di vetro, perché il metallo non va bene.
      • Se volete usare il forno, in una pirofila sistemate i vasetti con 2 cm di acqua. Fate cuocere per 20 minuti a 60°-80°.
      • Se preferite la tecnica a bagnomaria serve un tegame da riempire ai 2/3 dei vasetti di acqua per 15 minuti circa, separando con uno straccio i vasetti perché non urtino tra loro.

      Quando la pietanza è cotta (potrete controllare grazie al vetro), fate attenzione che il vasetto sarà bollente e il cibo continuerà a cuocere al suo interno.

      A quel punto si possono capovolgere i barattoli per distribuire bene i liquidi e vanno aperti solo dopo 5 minuti, facendo attenzione al vapore che fuoriesce. Si verifica infatti un effetto “pentola a pressione”. Se avete i vasetti con la guarnizione di gomma, tirate la linguetta, altrimenti usate pure quelli con il tappo a vite.

      Altra cosa importante per una perfetta riuscita della ricetta è quella di mettere all’interno del vaso tutti ingredienti con gli stessi tempi di cottura. Il microonde poi assicura una cottura molto veloce, basta impostarlo alla potenza di scongelamento e tutto sarà pronto in metà tempo.

      Fonte: tuttogreen.it

      Contatta l'autore per ulteriori informazioni










         Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



        spot_imgspot_img

        Articoli correlati

        Ultimi articoli