mercoledì 5 Ottobre 2022

traduzione automatica

mercoledì 5 Ottobre 2022

traduzione automatica

    More

      Ceramic Shield, il vetro più resistente mai utilizzato in uno smartphone

      L’Iphone 12 avrà un vetro protettivo completamente nuovo creato dagli ingegneri Apple e Corning

      Apple ha lavorato al fianco di Corning, creatori di Gorilla Glass e uno dei principali partner di Apple sin dal lancio dell’iPhone originale, su un nuovo vetro per iPhone 12. Si chiama Ceramic Shield ed è il vetro più resistente mai utilizzato in uno smartphone. Si ottiene inserendo cristalli nanoceramici, più duri della maggior parte dei metalli, nel vetro. Questa inclusione di una matrice cristallina all’interno del vetro è un enorme progresso ingegneristico che conferisce maggiore forza e resistenza senza sacrificare la trasparenza.

      Nella pagina Ceramic Science di Corning, si legge che «La differenza principale tra vetro e ceramica si concentra principalmente sui legami chimici che tiene insieme la struttura interna del materiale. A differenza del vetro, in cui gli atomi sono disposti in ordine casuale, i collegamenti nei materiali ceramici si verificano quando gli ioni positivi e negativi si legano per formare un modello regolare di cristalli, che a sua volta può disperdere la luce a cui sono esposti. Questo fenomeno di solito si traduce in un materiale opaco piuttosto che trasparente, sebbene ci siano esempi di ceramiche trasparenti».

      A metà tra i due materiali c’è questa vetroceramica, che nasce come il vetro e poi si trasforma in una sostanza quasi completamente cristallina sottoponendolo ad una fonte di calore, intensa ma controllata, con l’aggiunta di un agente nucleante – come l’argento o il titanio – creando dei “semi” intorno ai quali nascono i cristalli, ovvero quella che Apple definisce appunto “una nuova fase di cristalizzazione ad alta temperatura”.

      Apple afferma che “ora la resistenza alle cadute è quattro volte più alta: un salto di qualità mai visto prima fra una generazione di iPhone e l’altra”.

      Contatta l'autore per ulteriori informazioni










         Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



        spot_imgspot_img

        Articoli correlati

        Ultimi articoli