martedì 20 Febbraio 2024

traduzione automatica

martedì 20 Febbraio 2024

traduzione automatica

    Specchi anticati, gocce di magia

    Lo specchio ha una storia antica (i primi ritrovamenti di specchi risalgono al 3.000 a.C. in Turchia), e rimanda a questioni nevralgiche e profonde per l’essere umano: la percezione del sé, l’autostima, il rapporto fra essere e apparire.

    Sono davvero molti i possibili usi di questo elemento nell’arredo e nella decorazione degli interni.

    Parliamo di specchi anticati. Innanzitutto: cosa sono?

    Gli specchi anticati intendono riprodurre, sul lato dell’argentatura, le macchie scure e le imperfezioni che solitamente riscontriamo negli specchi antichi, laddove la superficie specchiante si è appannata oppure ossidata.

    L’anticato è lo specchio della memoria, è una suggestione, è la bellezza dell’imperfezione, la mano dell’artigiano che guida le macchie, le striature che riescono a dare allo specchio un qualcosa di magico e prezioso.

    Realizzazione Hotel de Paris – Montecarlo vetreriabazzenese.com

    Con l’uso di tecniche particolari e alla combinazione di argentatura, acidi e pigmenti, si possono ottenere lastre che hanno una notevole funzione decorativa, avendo perduto in buona parte le proprietà specchianti.

    I grandi specchi anticati sono spesso utilizzati in abitazioni che amano uno stile classico/prezioso, negli Hotel di lusso, nei palazzi storici di ogni paese.
    Perchè uno specchio anticato riesce a donare quel qualcosa di particolare per impreziosire qualsiasi ambiente.

     Fonte Wikipedia – vetreriabazzanese.com

    Contatta l'autore per ulteriori informazioni






       Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.


      Articoli correlati

      Ultimi articoli