venerdì 3 Febbraio 2023

traduzione automatica

venerdì 3 Febbraio 2023

traduzione automatica

    Far germogliare in barattolo

    Una piccola guida per far nascere teneri germogli, in vetro e acqua.

    Può capitare di rimanere, in dispensa, con una manciata di legumi o cereali: pochi per ricavarne qualcosa in cucina, ma non per questo da gettare via come avanzo!
    Disponendo semplicemente i semini in un barattolo di vetro, e dando periodicamente loro un poco d’acqua, potranno germogliare.

    I germogli sono semi di piante che non hanno raggiunto maturità: ancora molto piccoli e teneri, tendenzialmente presentano solo un debole e sottile fusto e i cotiledoni, ovvero le due prime foglie a spuntare (con una forma diversa da quella che avranno le foglie vere e proprie della pianta).
    Ve ne sono di numerosissimi tipi: germogli di legumi come fagioli, lenticchie, piselli, cicerchie, germogli di cereali quali grano saraceno, riso integrale, ecc..
    I germogli contengono numerose vitamine, antiossidanti e sali minerali.
    Per creare queste mini serre servono:
    1 barattolo in vetro (medio o grande)
    Un colino per togliere l’acqua in eccesso
    Semi
    Si prende una manciata dei semi e li si fanno reidratare, lasciandoli in ammollo in un vaso di vetro con abbondante acqua per almeno 12 ore.
    Quindi scoliamo i semi, utilizzando il colino; e reinseriamoli dunque nel barattolo in vetro, lasciato senza coperchio. In questo modo i semini potranno respirare, e beneficeranno di tutte le virtù, fra cui la alta igienicità, del vetro che le contiene.
    Il vasetto in vetro non va disposto alla luce diretta del sole: i semi riceverebbero così troppa luce, e rischierebbero di non germogliare.
    Sarà sufficiente posizionarlo in un luogo in penombra, con una temperatura ottimale intorno ai 20 gradi- Tenendoli ad esempio in un angolo della cucina, lontano dia fornelli, non dovrebbero esserci problemi! Il vetro penserà anche a mantenere un’ottima temperatura (proprio come avviene in una piccola serra).

    Ora basterà aspettare qualche giorno perché inizino a germogliare. Per queste giornate, sarà sufficiente ricordarsi di sottoporre i semi a piccoli “bagni”: di mattino e di sera, il barattolo va infatti riempito per circa la metà del suo volume, mettendolo anche direttamente sotto l’acqua del lavandino. Dopo un minuto, i semini, che avranno bevuto tutta l’acqua loro necessaria, andranno scolati

    per bene.
    Ecco qui! I tuoi germogli dovrebbero essere pronti per essere conservati in una ciotola (anche aperta) o in un sacchetto di carta nel frigo, oppure per essere piantati in terra.

    Fonte: meglioinvetro.it

    Contatta l'autore per ulteriori informazioni






       Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.


      spot_imgspot_img

      Articoli correlati

      Ultimi articoli