domenica 21 Aprile 2024

traduzione automatica

domenica 21 Aprile 2024

traduzione automatica

    La K-Wave trascina il comparto della cosmesi. Esulta il vetro per packaging sudcoreano

    In Asia si sta affermando uno dei mercati più redditizi per il settore della cosmesi e della profumeria. La Corea del Sud, con oltre 52 milioni di abitanti, si è infatti imposta tra i primi dieci mercati globali del beauty, grazie ad un’ingente spesa pro capite, da cui traggono notevole vantaggio i produttori di vetro per packaging.

    Una prospettiva promettente

    Gli elementi vincenti del comparto sudcoreano della cosmesi sono sicuramente la cura degli ingredienti, l’imballaggio accattivante e la mentalità votata all’innovazione.
    Dopo il notevole calo causato dall’avvento del Covid, la bilancia commerciale e le esportazioni del settore cosmetico coreano hanno registrato un aumento stabile, rispettivamente del 14 e del 16%.
    E tale slancio di crescita verrà conservato lungo tutto il prossimo decennio, grazie ad una clientela in espansione, a ragione dell’incremento della popolazione femminile e del numero di uomini che usufruiscono dei prodotti del settore.

    Un Paese smart e consapevole

    Inoltre, non si deve ignorare come la Corea del Sud sia patria di rinomati marchi di cosmesi, capaci di estendere il loro elenco di acquirenti su scala internazionale. Una traiettoria di crescita stimolata anche dall’ascesa del marketing online, nel Paese che vanta il maggiore tasso di possesso di smartphone a livello mondiale.
    Ma è anche la preoccupazione verso i danni secondari del cambiamento climatico, a livello dermatologico, ad avvicinare i sudcoreani alla cosmesi e ai prodotti del settore.  

    Il fascino della K-Beauty

    La popolarità del comparto della cosmesi sudcoreana è una conseguenza diretta della travolgente propagazione della cultura di massa del Paese. La K-wave, termine coniato per descrivere il vertiginoso successo internazionale del K-Pop e dei K-Drama (ossia della musica commerciale e delle serie tv sudcoreane), ha giocato a favore delle aziende impegnate nella filiera della K-Beauty, innescando un radicale spostamento verso Oriente del baricentro della moda e dei canoni estetici. 
    Tale dinamica ha spalancato le porte dei mercati europei e nordamericani, nonché favorito l’aumento della richiesta di prodotti cosmetici da parte della clientela maschile.

    Il vetro ringrazia la cosmesi

    I dati di crescita del settore della cosmesi e della profumeria hanno sospinto e continueranno a sospingere la domanda di vetro per packaging. Gli esperti coreani del beauty prevedono infatti un progressivo incremento della richiesta di prodotti idratanti, sbiancanti e anti-age. Ma anche di prodotti personalizzati, calibrati sulle condizioni della pelle e sulle abitudini di vita dei consumatori, grazie al progressivo sviluppo di tecnologie di bio-stampa 3D.
    Per il packaging di questi articoli, il materiale preferito dai clienti è giustamente il vetro; percepito come la soluzione green, sicura e riciclabile per eccellenza. 

    Fonte: Glass Machinery Plants & Accessories

    Potrebbe interessarti anche: Consigli di arredo: i lampadari a sfera per una casa raffinata a tutto tondo
    Rimani aggiornato sulle ultime news dal mondo del vetro, segui Vitrum su Twitter!

    Contatta l'autore per ulteriori informazioni






       Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.


      Articoli correlati

      Ultimi articoli